Cerca nel sito


SEGUICI SU

     

Diventa smart coach: i corsi FIPAV Roma

Nasce una nuova figura che le società dovranno obbligatoriamente inserire in organico per partecipare alle attività di Volley S3, Spikeball e Under 12.

Leggi tutto...

News Società

Il mercato della Roma Volley in serie A2 maschile Credem inizia subito forte. Alla corte romana arri ...
Alla serie A2 dell’Acqua & Sapone Volley Group si aggiunge un elemento del vivaio, Federica Bu ...

News Comitato

L'Italia del Sitting Volley continua a volare. Il sogno delle azzurre oggi può arricchirsi di un'al ...
Rappresentare Roma e l'Italia nel mondo. Flavia Barigelli lo sta facendo nel modo più semplice e al ...

La Roma Volley in ripresa nel Torneo Favretto U18-U20

Il cammino della Roma Volley nella categoria Under 20-18 del torneo Favretto non è ancora terminato, poiché il gruppo allenato da Cristini e da Saia si riscatta dagli ultimi due ko esterni (inflitti in sei giorni dalla Pallavolo Velletri e dalla Nfa Saet) battendo 3-1 proprio la compagine veliterna alla palestra del L.C. Montale, si porta a quota sei nel girone B nonostante il quinto posto in classifica e resta in corsa per l’accesso ai quarti di finale.

 

Mentre la trasferta contro la formazione rossoblù non giova a Kurszlaukis e compagni, vuoi per i parziali maturati (25-12, 25-19 e 25-23) vuoi per la loro reazione tardiva al predominio avversario, emerge nella gara interna contro quella gialloblù prima la voglia di riscattarsi dalla perdita del primo set (15-25) e poi quella di vincere i restanti 33-31, 25-15 e 25-13 con il roster al completo. Non tutto è perduto per la Roma Volley.

Coach Saia commenta così la prestazione giallorossa nei due match disputati in tre giorni: “Contro la Saet, squadra composta da atleti superiori a noi per età e per prestanza fisica, ci siamo presentati assopiti e svagati. Contro il Velletri, più abbordabile per noi, abbiamo dimostrato di poter rendere di più mettendo a segno molti attacchi, difendendo a menadito e distribuendo meglio il gioco. Sono state nel complesso due gare dai due volti diversi. Benché manchino quattro giornate alla fine della fase a gironi di questo torneo, noi dobbiamo pensare a crescere tecnicamente ed emotivamente come gruppo. Semmai dovessimo vincere queste ultime quattro sfide, gioiremo ancora di più”.







Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni