Cerca nel sito


SEGUICI SU

     

Diventa smart coach: i corsi FIPAV Roma

Nasce una nuova figura che le società dovranno obbligatoriamente inserire in organico per partecipare alle attività di Volley S3, Spikeball e Under 12.

Leggi tutto...

News Società

La casa della pallavolo di Roma Nord, ha accolto a braccia aperte il nuovo tecnico Claudio Scafati c ...
L’ottimo cammino della Seconda divisione femminile della Polisportiva Borghesiana Volley si “inf ...

News Comitato

Il Mondiale di pallavolo maschile 2018 fa tappa all’Earth Village, la manifestazione ambientale ...
Il "Memorial Franco Favretto" si avvicina e come ogni anno il Comitato Territoriale FIPAV Roma indic ...

La Roma Volley in ripresa nel Torneo Favretto U18-U20

Il cammino della Roma Volley nella categoria Under 20-18 del torneo Favretto non è ancora terminato, poiché il gruppo allenato da Cristini e da Saia si riscatta dagli ultimi due ko esterni (inflitti in sei giorni dalla Pallavolo Velletri e dalla Nfa Saet) battendo 3-1 proprio la compagine veliterna alla palestra del L.C. Montale, si porta a quota sei nel girone B nonostante il quinto posto in classifica e resta in corsa per l’accesso ai quarti di finale.

 

Mentre la trasferta contro la formazione rossoblù non giova a Kurszlaukis e compagni, vuoi per i parziali maturati (25-12, 25-19 e 25-23) vuoi per la loro reazione tardiva al predominio avversario, emerge nella gara interna contro quella gialloblù prima la voglia di riscattarsi dalla perdita del primo set (15-25) e poi quella di vincere i restanti 33-31, 25-15 e 25-13 con il roster al completo. Non tutto è perduto per la Roma Volley.

Coach Saia commenta così la prestazione giallorossa nei due match disputati in tre giorni: “Contro la Saet, squadra composta da atleti superiori a noi per età e per prestanza fisica, ci siamo presentati assopiti e svagati. Contro il Velletri, più abbordabile per noi, abbiamo dimostrato di poter rendere di più mettendo a segno molti attacchi, difendendo a menadito e distribuendo meglio il gioco. Sono state nel complesso due gare dai due volti diversi. Benché manchino quattro giornate alla fine della fase a gironi di questo torneo, noi dobbiamo pensare a crescere tecnicamente ed emotivamente come gruppo. Semmai dovessimo vincere queste ultime quattro sfide, gioiremo ancora di più”.







Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni