Cerca nel sito


SEGUICI SU

     

Diventa smart coach: i corsi FIPAV Roma

Nasce una nuova figura che le società dovranno obbligatoriamente inserire in organico per partecipare alle attività di Volley S3, Spikeball e Under 12.

Leggi tutto...

News Società

Una palestra per Giorgio Torchio. Al direttore sportivo e anima della Polisportiva Città Futura Pa ...
Dall’anno scorso il Volley Club Frascati ha instaurato un forte rapporto di collaborazione con la ...

News Comitato

In riferimento ai regolamenti emanati dal Centro di Qualificazione Nazionale, gli allenatori che non ...

Roma Capitale dei grandi eventi: il trionfo del territorio alle Rome Beach Finals (VIDEO)

Le Rome Beach Finals, l'atto conclusivo del World Tour di beach volley svoltosi dal 4 all'8 settembre al Foro Italico, sono state un grande successo sotto tutti i punti di vista. I numeri comunicati da FIVB, FIPAV, CONI e Sport e Salute descrivono un torneo innovativo e ben riuscito: 80 partite nel tabellone maschile e 77 in quello femminile, oltre 18.500 spettatori, con un incasso che ha superato i 200 mila euro. 

.

 

 

 

Ancora una volta è stata evidente la grande sinergia tra la pallavolo laziale e i grandi eventi, esplicitata dalla grande partecipazione delle società e dei volontari.

Andrea Burlandi, presidente FIPAV Lazio: "Gli atleti sono stati felici di tornare a Roma. Abbiamo visto le famiglie venire al Foro Italico, interagire con il beach volley e andare via felici per lo spettacolo offerto. La soddisfazione più grande è poter legare le nostre attività territoriali e regionali, come l’ICS Beach Volley Tour Lazio, ai grandi eventi internazionali. Il lavoro fatto negli anni ha reso Roma - insieme a tutto il Lazio - la Capitale del beach volley e più in generale della pallavolo. Il prossimo anno questo torneo assegnerà gli ultimi punti per la qualificazione olimpica e vedremo ancora una volta a Roma i migliori beachers del mondo. Poi ci saranno i Mondiali del 2021 che tornano nella nostra città a distanza di 10 anni dall'ultima volta".

Claudio Martinelli, presidente FIPAV Roma: "Non possiamo che essere felici. Ogni volta che proponiamo un evento la nostra città risponde, la regione risponde. Il nostro è un movimento di appassionati, di gente che ci mette il cuore e fa tanti sacrifici per la pallavolo. Colgo l’occasione per ringraziare le società che sono state presenti in tutto il percorso di accompagnamento e i volontari che sono il cuore pulsante dell’evento. Senza queste due componenti niente di tutto questo sarebbe realizzabile. Abbiamo grande voglia di appuntamenti internazionali, nonostante la solita difficoltà relativa all'impiantistica. Un anno fa la gara inaugurale del Mondiale, poi le finali scudetto a Rieti e provincia e oggi le Rome Beach Finals. Roma continuerà a essere la città dei grandi eventi".

Alessandro Bolis, responsabile marketing Istituto per il Credito Sportivo: "Cinque anni fa ci siamo avvicinati al beach volley sposando il progetto dell'ICS Beach Volley Tour Lazio. Come Credito Sportivo ci fa piacere pensare di esser stati un utile strumento allo sviluppo di questa disciplina. C’è tanta curiosità, tanta voglia di andare a vedere il beach volley, regionale, nazionale e internazionale. Penso che adesso sia importante supportare le società per la realizzazione di strutture idonee. Tutte le discipline sportive si giocano negli impianti e oggi il beach ha bisogno di impianti. Noi siamo a disposizione con le offerte commerciali migliori e i prodotti più agevolati per far crescere questo sport, attraverso la convenzione che abbiamo con la FIPAV".

Roberto Tavani, sport Regione Lazio: "Attraverso “Lazio Youth Card” la Regione Lazio ha fatto la sua parte in questo grande evento, permettendo a oltre 300 ragazzi possessori della carta giovani della regione di poter assistere alle semifinali e alle finali. Abbiamo vissuto uno spettacolo incredibile che ha reso evidente il senso di una grande collaborazione tra sport e territorio. Tutta l'organizzazione e i Comitati FIPAV di Roma e del Lazio hanno riempito di professionalità, volontariato ed entusiasmo lo stadio del beach volley".

Grande successo anche per il progetto “Good net activations”, ideato dalla FIVB in collaborazione con il gruppo di conservazione marina “Ghost Fishing Foundation” dedito al recupero di reti da pesca dismesse negli oceani di tutto il mondo. Tramite questa attività di riciclo sono state realizzate le reti da beach volley.

 







Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni