Cerca nel sito


SEGUICI SU

     

Diventa smart coach: i corsi FIPAV Roma

Nasce una nuova figura che le società dovranno obbligatoriamente inserire in organico per partecipare alle attività di Volley S3, Spikeball e Under 12.

Leggi tutto...

News Società

Il mercato della Roma Volley in serie A2 maschile Credem inizia subito forte. Alla corte romana arri ...
Alla serie A2 dell’Acqua & Sapone Volley Group si aggiunge un elemento del vivaio, Federica Bu ...

News Comitato

L'Italia del Sitting Volley continua a volare. Il sogno delle azzurre oggi può arricchirsi di un'al ...
Rappresentare Roma e l'Italia nel mondo. Flavia Barigelli lo sta facendo nel modo più semplice e al ...

La FIPAV Roma fa festa con il Lazio al Trofeo delle Regioni: è medaglia d'oro

Il Lazio è campione d’Italia di pallavolo. Sul primo storico trionfo al femminile al Trofeo delle Regioni, la più importante competizione del volley giovanile, c’è la firma di un movimento unico nel suo genere, con più di 350 società affiliate e oltre 30 mila atleti. In Abruzzo, a 10 anni di distanza dall’oro maschile del 2008, hanno vinto tutti quelli che in questa regione amano e seguono la pallavolo.

 

 

 

 Tutti rappresentati da 12 ragazze guidate da un totem della pallavolo giovanile come Simonetta Avalle, la cui bacheca costellata di successi si arricchisce con quello probabilmente più voluto, cercato e sognato, sfuggito lo scorso anno soltanto in finale. Stavolta non c’è stata storia: il Lazio ha vinto sempre senza lasciare neanche un set alle avversarie e nella finale di Chieti ha battuto 3-0 il Piemonte con un’autorità fuori dal comune. In questa 35a edizione delle Kinderiadi il CQR Lazio è stato accompagnato da Erreà, sponsor tecnico e fornitore ufficiale del Comitato.

LA PARTITA – Simonetta Avalle schiera Fabbo in palleggio, Adelusi opposto, Polesello-Cataniaal centro e le due bande Nervini e Ribechi. Il libero è Valoppi. Il Piemonte risponde con Ghibaudo, Marengo, Guarena, Nuccio, Iannaccone, Bertoli e Gueli. La partenza del Lazio è favolosa. Fabbo in regia trova sempre la possibilità di variare il suo gioco e al centro trova con costanza una decisiva Polesello, immarcabile per le piemontesi. Sul 3-0 il Colombo chiama già il primo time out, il vantaggio aumenta però fino al 7-1. Punto dopo punto il Lazio si mangia tutto il margine accumulato e le avversarie prima pareggiano con Marengo al servizio (17-17), poi fanno capolino sul 18-19. Entra Conti e poi Cicola e sono due mosse giuste perché il Lazio di Avalle vince il set in battuta, chiudendo i giochi sul 25-22. Paura scampata. A inizio secondo set Ribechi si carica sulle spalle le compagne, anche se tutta la squadra gira come una macchina perfetta. Il punteggio conferma la supremazia del Lazio che schiacciata dopo schiacciata sale fino al 15-4. A questo punto non resta che amministrare anche se Adelusi è di tutt’altra idea e tira fuori almeno 4 giocate da campionessa portando il set sul 25-12. Per il Piemonte è un duro colpo psicologico, il Lazio invece non si ferma più e nel terzo set diventa travolgente. Pronti via ed è subito 12-0 di parziale con Fabbo in battuta. Polesello e Adelusi chiudono tutti i varchi a muro, Ribechi non ne sbaglia una e Valoppi è su ogni pallone vagante. L’uragano rossoblù travolge tutto e fa scattare la festa facendo scorrere i titoli di coda sul 25-5. Il Lazio femminile è campione d’Italia!

LE DICHIARAZIONI – "Un successo straordinario – ha commentato il Presidente della FIPAV Lazio Andrea Burlandi – abbiamo giocato un torneo perfetto. Non era facile confermare i favori del pronostico, ma queste ragazze ci sono riuscite. Complimenti  a loro, a tutte le società, ai i tecnici Simonetta Avalle, Marco Saccucci, Giacomo Rebiscini, Federica De Santi e Lorenzo De Marco e a tutte le famiglie che ci hanno seguito in questa avventura. Chiudiamo una stagione da sogno per il nostro movimento, sempre più un’eccellenza della pallavolo italiana""Ho sognato questo giorno e questo trionfo e finalmente è arrivato – ha spiegato Simonetta Avalle – vincere così ci ripaga di tutti gli sforzi fatti. Voglio ringraziare le ragazze perché oltre a vincere hanno giocato una pallavolo bella da vedere ed efficace". Durante le premiazioni sono arrivate altre due gioie per il Lazio. Il capitano Ludovica Fabbo, giocatrice del Volley Friends Roma, ha ricevuto il premio come miglior palleggiatrice del torneo, mentre la schiacciatrice Manuela Ribechi, giocatrice del Volleyrò Casal de Pazzi, quello di MVP al femminile della competizione. Presenti al Palazzetto di Chieti i consiglieri della FIPAV Lazio Piero Colantonio, capo delegazione del CQR Lazio al Trofeo delle Regioni, Fabrizio Mares e Angiolino Magionami, il Presidente della FIPAV Roma Claudio Martinelli e il direttore esecutivo dei Mondiali di pallavolo Luciano Cecchi.

 

LA FINALE DEL TROFEO DELLE REGIONI FEMMINILE

CQR LAZIO – CQR PIEMONTE 3-0 (25-22 / 25-12 / 25-5)

CQR LAZIO: Conti, Orlandi, Polesello, Nervini, Bisegna, Adelusi, Valoppi, Catania, Ribechi, Fabbo (K), Cicola, Di Mario. All. Avalle. Vice All. Saccucci. Terzo All. Rebiscini

CQR PIEMONTE: Gueli, Caimi, Ollino, Guarena, Marengo, Ghibaudo (K), Pecorari, Nuccio, Bertoli, Iannaccone, Quilico, Mainardi. All. Colombo. Vice All. Valderrama

 

LE CAMPIONESSE D'ITALIA

Le giocatrici: Anna Eniola Adelusi, Alessia Bisegna, Greta Catania, Luna Cicola, Alessia Conti, Giada Di Mario, Ludovica Fabbo, Stella Nervini, Giulia Orlandi, Giulia Polesello, Manuela Ribechi e Sofia Valoppi. Staff tecnico: Simonetta Avalle, Marco Saccucci, Giacomo Rebiscini, Federica De Santi e Lorenzo De Marco. Team Manager: Claudia Ciavarelli. Consiglieri: Piero Colantonio, Fabrizio Mares.







Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni