Cerca nel sito


SEGUICI SU

     

MONDIALI 2018

#iogiocoperché

Il messaggio della settimana dei nostri bambini - lunedì 12 febbraio

Leggi tutto...

News Società

Forte del fattore campo, della rosa al completo e del secondo posto del girone B del campionato terr ...
Noemi Lingenti è la “novità” dello staff tecnico della Polisportiva Borghesiana volley in ques ...

News Comitato

"Mila e Shiro", cartone simbolo della pallavolo, torna in televisione. Da lunedì 19 febbraio Italia ...
È partita alla grande la vendita di biglietti per la gara inaugurale dei Mondiali 2018 tra Italia e ...

Regione Lazio, fondi per gli impianti sportivi. Scadenza domande prorogata al 31 gennaio 2018

La Regione Lazio, con Deliberazione di Giunta Regionale n.933 del 28 dicembre 2017, ha prorogato a mercoledì 31 gennaio 2018 il termine di presentazione delle domande di partecipazione all’Avviso pubblico "Sport e/in movimento". Il bando è finalizzato a sostenere e promuovere la pratica sportiva attraverso la definizione di un programma straordinario di riqualificazione, adeguamento e messa in sicurezza degli impianti sportivi esistenti sul territorio regionale.

 

La disponibilità complessiva delle risorse regionali ammonta a 6,5 mln di euro. La Regione ha firmato una convenzione con l’Istituto per il Credito Sportivo e il Comitato Olimpico Nazionale Italiano (CONI) che consentirà l’abbattimento del tasso di interesse dal 30% all’80% per i mutui grazie alla garanzia che la Regione Lazio fornirà in virtù di un fondo di circa 2,8 mln di euro attivo presso l’ICS. 

I contributi in conto capitale, sono concessi per interventi su impianti sportivi esistenti, relativi alle seguenti tipologie:

a) riqualificazione;
b) riconversione;
c) ammodernamento;
d) completamento impianti in disuso;
e) adeguamento tecnologico;
f) contenimento consumi energetici;
g) adeguamento alla normativa sulla sicurezza;
h) messa in sicurezza dell’impianto, ai sensi della legge regionale del 6 aprile 2009, n. 11;
i) abbattimento delle barriere architettoniche.

Il contributo regionale attribuibile a ciascun soggetto beneficiario sarà fino al 80% dell’importo complessivo del progetto ammesso a contributo fino ad un tetto massimo di 50.000,00 euro, tranne che per i soli comuni con popolazione inferiore ai 5.000 abitanti per i quali, ai sensi dell’art.3, comma 153 della Legge regionale 31 dicembre 2016 n. 17 - Legge di stabilità regionale 2017, per finanziamenti fino ad euro 100.000,00, non è prevista nessuna quota di compartecipazione.

Per maggiori info scarica gli allegati:







Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni